breaking news

Il Terminal 1 dell’aeroporto di Barcellona

ottobre 6th, 2013 | by Red
Il Terminal 1 dell’aeroporto di Barcellona
Voli low cost
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Nel lontano 2009 fu inaugurato il nuovo Terminal 1 dell’aeroporto di Barcellona, una vera e propria nuova area terminale dello scalo, con un bilancio decisamente postivo dell’avvio dell’avveniristica struttura spagnola. A fronte dei vari “disastri” avvenuti in occasione dell’inaugurazione di strutture simili un po’ in tutto il mondo ed anche in Europa (un esempio fu la sofferta apertura del Terminal 5 di Londra Heathrow, con strascichi di polemiche e scuse pubbliche), intatti, l’unica grossa polemica mossa al progetto del Terminal 1 riguardò i pavimenti a specchio che, come hanno riportarono morbosamente tutti i media dei mondo, mettevano in imbarazzo le donne con le gonne che si trovano a transitare per l’aerostazione. Segno evidente che reali problemi di avvio non ve ne furono mai stati.

La terza ed ultima fase di trasferimento delle compagnie aeree al Terminai 1 si conlcuse felicemente, quando si riunirono nella struttura anche i vettori dell’alleanza SkyTeam, andando a raggiungere quelli delle concorrenti Oneworld e Star Alliance, insediati al T1, per un totale di 49 compagnie aeree. Un immediata conseguenza è stato il volume del traffico del T1 che è così balzato a 517 movimenti, per circa 57.000 passeggeri, e da quel momento il nuovo terminal ha gestito l’82% del traffico dell’aeroporto, mentre il rimanente 18% è rimasto al Terminal 2. In quest’ultima struttura sono rimaste adesso essenzialmente le compagnie low cost e alcuni vettori non facenti parte delle citate alleanze, tra queste: EasyJet, Air Berlin, Transavia.com, Wizz Air, Aer Lingus, Germanwings, Bmibaby, Transaero, Monarch, Jet2.com, Jet4you, Air Transat, Meridiana, Wind Jet, Giobespan, Luxair e Pakistan Airlines.

Il nuovo Terminal 1 è stato anche premiato come il miglior progetto spagnolo per l’utilizzzo delle più aggiornate tecnologie, la sostenibilità ambientale, la limitazione dei consumi ed il massiccio utilizzo dei l’illuminazione naturale degli interni. Nella selezione del T1 come miglior progetto hanno pesato anche i numeri che, asserisce AENA, pongono l’aeroporto di Barcellona al primo posto di tutto il bacino dei Mediterraneo e del sud Europa: 1.258 milioni di euro di investimento, 544.066 mq di superficie totale, 30 milioni di passeggeri di capacità annua, 49 compagnie aeree operanti, 12.000 lavoratori impiegati, 47 negozi, 30 punti di ristoro, 166 check-in, 53 self check-in, 43 finger, 101 gate d’imbarco.

Dopo l’inaugurazione del T1, AENA ha continuato il suo ambizioso piano di sviluppo dell’aeroporto catalano che nel futuro sarà oggetto di interventi di potenziamento per un miliardo di euro, a cominciare dalla costruzione dell’Edificio Satèlite e dalla ristrutturazione dei Terminal 2, per circa 200 milioni di euro, che porteranno la capacità dello scalo a 70 milioni di passeggeri annui.

Infatti, successivamente AENA diede il via alla progettazione dei nuovo Edificio Satèlite, che fu  affidato alla Associazione Temporanea d’imprese formata da Ghesa lngeniería y Tecnologia, Fhecor Ingenieros Consultores e Sondeos Estructuras y Geotecnia (SEG); impegno che è  realizzato in dieci mesi per una spesa di cinque milioni di euro. Il progetto ha previsto la costruzione, in tre fasi successive, di quattro moli su sei livelli per una superficie totale di 189.175 mq, 71.500 dei quali destinati ad aree pubbliche, tra aree di imbarco e sbarco dei passeggeri, sale di attesa, aree commerciali, sistema automatico di gestione dei bagagli e gallerie di servizio.

La ristrutturazione del Terminal 2, possibile grazie al trasferimento di quasi tutto il traffico al T1, ha previsto invece la creazione di un’unica area per l’accettazione dei passeggeri tra le aree A e B (rimane quella nell’area C dedicata ad EasyJet), un’unica area con concentrati tutti i controlli di sicurezza (più un’altra area che rimane all’area C), la costruzione di collegamenti sopraelevati tra parcheggi auto e aerostazione.

A cura di: VoliCataniaMilano24.it  (migliori offerte voli low cost Catania Milano)

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *