breaking news

La Las Vegas che non ti aspetti: il Red Rock Canyon

ottobre 4th, 2013 | by Red
La Las Vegas che non ti aspetti: il Red Rock Canyon
Stati Uniti d'America
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Las Vegas è una città colorata e affascinante, ricca di spunti e di cose da fare. Sembra molto lontana dalla natura selvaggia, e invece non è così. A pochissima distanza dalle luci dello Skyline sorge infatti il Red Rock Canyon.

Il deserto del Nevada è un luogo arido e privo di grandi vegetazioni. In un luogo come questo, trovandoci negli USA, è facile aspettarsi dei canyon. Ma è difficile immaginare che questo paesaggio aspro ed essenziale si trovi a soli cinquanta chilometri dalla Las Vegas Strip, la strada più glamour del centro di Las Vegas. Il Red Rock Canyon permette di vivere un’avventura nell’avventura: se già la visita della città rappresenta un viaggio entusiasmante, questa piccola deviazione lo renderà ancora più accattivante e, certamente, caratteristico.

Un vero e proprio viaggio dentro il viaggio. Basta scegliere un noleggio auto affidabile a Las Vegas e anche il Red Rock Canyon diventa una possibilità a portata di mano.

Si tratta di un canyon naturale dalle meravigliose tonalità rosse. La scarsa distanza dalla città rende questa visita una possibilità assolutamente consigliata per alternare alle sfavillanti luci al neon di Las Vegas quelle più tenui della natura.

Questa gita non sarà assolutamente impegnativa: basteranno, come detto, un’auto a noleggio e mezza giornata a disposizione. Una volta arrivati al Visitor Center, prima di entrare nella riserva, si potranno scoprire interessanti esposizioni e notizie. Poi, pagando una quota di sette dollari, sarà possibile avere accesso alla Red Rock Canyon National Conservation Area, e perdersi tra i sentieri che la compongono.

Nel prezzo del biglietto, è bene sottolinearlo, è compresa anche una mappa molto chiara nella quale sono segnalate le zone più spettacolari. Davvero utile se il nostro obiettivo è quello di portare a casa anche molte foto. Il percorso si snoda attorno al canyon in maniera circolare, e in un paio d’ore e possibile portare a termine un tour panoramico abbastanza completo. Per chi ama prendersi le cose con più calma, nessun problema: non vi è infatti alcun limite di tempo da rispettare, il tutto è a completa discrezione del visitatore.

Il Red Rock Canyon è stato il set di tantissimi film, molto semplice capirne il motivo. Basta un’occhiata, infatti, e si comprende la scelta di numerosi registi.

Proprio sulle orme di tali produzioni cinematografiche, è possibile affidarsi a un’agenzia specializzata nell’organizzazione di tour guidati. Ce ne sono davvero molte e non sarà per nulla difficile trovare il pacchetto migliore per i propri gusti. In questa maniera si potrà scoprire questi luoghi attraverso le spiegazioni di una guida esperta, senza il timore di perdersi qualcosa d’importante.

Nella città di Las Vegas, ovviamente, esistono molte possibilità di scelta. Inutile dire che tutte le dune di sabbia fossilizzate, le rocce e le luci prendono un sapore ancora più gustoso se visitate nel modo giusto. Tra le varie possibilità, segnaliamo i tour sui fuoristrada, quelli a cavallo oppure quelli notturni. Inoltre, per chi ama i motori, si può scegliere l’escursione sulle auto sportive.

Molto consigliata anche la gita sotto le stelle, che permette ai visitatori di cenare all’aperto e vivere la notte nella magica atmosfera del Red Rock Canyon. Con il giusto metodo e le informazioni adeguate, dunque, sarà possibile visitare questo luogo al di là delle solite rotte battute dal turismo di massa. La magnificenza del deserto si mostrerà ai nostri occhi e sarà davvero difficile trovare le parole per descrivere un’emozione tanto grande. Proprio in luoghi come il Red Rock Canyon, la bellezza della Natura raggiunge la sua massima espressione, in una zona nella quale è addirittura possibile osservare da vicino le antiche pitture degli indiani che una volta la abitavano. C’è qualcosa di più affascinante?

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *