breaking news

Birmania, granchi a Ngapali Beach

ottobre 30th, 2010 | by Red
Birmania, granchi a Ngapali Beach
Viaggi avventura
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Quindici ore di pullman da Yangon a Mandalay, poi diventate diciassette. Mezza giornata di traghetto sull’Irrawaddy fino a Bagan. Due ore d’aereo, che forse è meglio di due giorni di taxi fino a Ngapali Beach, a sud del Bangladesh e di fronte all’India. Solo un pò più isolato….molto più isolato. Il posto è favoloso in maniera leggendaria, almeno nei sei mesi invernali: con la stagione umida non saranno certo le zanzariere artigianali a salvarti da un milione di zanzare anofele! Sicuramente la sera si dormirà tranquillamente, e anche abbastanza presto: alla reception del primo e più abbordabile resort (sei USD a notte, capanna di legno, bagno esterno) informano subito che la corrente elettrica è fornita da generatore autonomo per due ore al giorno, dalle 20 alle 22, in tempo per la soap locale, dopodiché torcia al seguito.

Purtroppo lo tsunami del 2004 aveva lasciato le sue tracce, sconosciute al resto del mondo. Giornata tipo: spiaggia, libri, pranzo a base di zuppa di granchio, sonnellino, spiaggia, aperitivo, cena a frutti di mare e insalata d’avocado e libro giallo (“La furia” di Ford) finché non cala il generatore …. la torcia non ce l’avevo.

Vabbè, tre giorni, forse è il momento di tornare nella giungla che qui ci si annoia troppo: l’impronunciabile Kyaktiyo, luogo sacro per i buddisti birmani, attende, e l’aereo per Yangon è sicuramente mezzo migliore dell’autobus. Certo, questi metal detector di legno lasciano un pò dubbiosi………

E prima di partire la domanda: è meglio un paese incontaminato pagato dalla gente del posto con un embargo di tutto l’occidente o un posto com la Thailandia, invaso da turisti di tutto il mondo?

Ancora non ho dato la risposta, ma Ngapali è sicuramente la spiaggia più bella che io abbia mai visto.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *