breaking news

Terme e Benessere in Campania

dicembre 23rd, 2009 | by Red
Terme e Benessere in Campania
Centri Benessere e Beauty Farm
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Percorrendo la tangenziale di Napoli in direzione nord-ovest verso Pozzuoli ci si immergerà in un’area geografica molto singolare e caratteristica per il profilo paesaggistico-geografico-archeologico: i Campi Flegrei.
Un territorio non molto ampio ma ricco di storia antica legata ad epoche greco-romane, ampiamente narrata da storici ed autori del tempo.
In questo incantevole scenario, a ridosso del mare e accanto il lago Lucrino, sorge il complesso termale delle Terme Stufe di Nerone. Conosciute sin dai tempi dei Romani, che solevano trascorrere in questo luogo il loro tempo libero, furono dedicate alla dea Rea Silvia, dea della fertilità nella tradizione romana.
All’interno del parco tra palme ed alberi secolari d’alto fusto (come il carrubo, la quercia, l’ulivo) ci sono due caratteristici laghetti alimentati dalle sorgenti naturali: uno particolarmente fangoso e l’altro (il cosiddetto laghetto di Venere) con limpido e trasparente, un po’ nascosto tra i resti antichi di mura romane. Sempre all’esterno c’è la piscina termale a 32° ideale per nuotare (anche nelle sere d’inverno) o per degli esercizi di acqua gym. Dalla piscina è possibile accedere alla parte interna e calda del centro.

Rispettando la divisione delle terme romane, ci sono il Calidarium ed il Sudatorium. Il Calidaium corrisponde ad una zona di massima concentrazione di calore ed umidità dove si trova una vasca (piscinae) di acqua termale alla temperatura di 40° ideale per la balneoterapia o in generale per un bagno riposante e rilassante in grado di rigenerare la pelle (rimineralizzandola) ed anche l’umore, donando una sensazione di benessere e pace.
La zona del Sudatorium corrisponde alla zona antistante e intorno al Calidaium dove su panche o sdraio è possibile riposare nel silenzio, lasciando la pelle reagire alla combinazione benefica di calore e ed alto tasso di umidità.
In quest’area calda con soffitti a volta di botte, ci sono le saune calde naturali: ambienti caldo-umidi dove in pochissimi minuti grazie alla sudorazione, la pelle rilascia le “scorie” ed è pronta per rimineralizzarsi con una doccia o un bagno termale.

Presso le Terme è possibile amplificare al meglio le proprietà ed i benefici delle acque, scegliendo un massaggio (ce ne sono tanti, dal più tradizionale Rilassante al più moderno Californiano) o un trattamento estetico presso il centro benessere.

Come si fa ad entrare? Il metodo d’accesso tradizionale è l’abbonamento di dieci ingressi che permette l’uso libero e senza limiti orari di tutte le aree comuni (piscine, parco, sauna, aree calde e semi-calde, sdraio, lettini ed armadietti). Oppure da quest’anno è stato introdotto il pacchetto benessere in una formula interessante: ognuno si autocostruisce il suo benessere introducendo nel pacchetto di uno, tre o sei giorni, i massaggi ed i trattamenti che si preferiscono. O naturalmente che preferisce la persona che potrebbe ricevere il pacchetto. Perchè il pacchetto è possibile regalarlo, inviandolo al domicilio o con ritiro in sede.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *