breaking news

Con Valtur una settimana sulla neve a soli 782 euro

gennaio 7th, 2010 | by Red
Con Valtur una settimana sulla neve a soli 782 euro
In montagna
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Gli amanti della montagna non dovranno attendere ancora per trascorrere una settimana entusiasmante, fuggendo dal caos cittadino per rigenerarsi a stretto contatto con la natura e sentirsi come proiettati in un’altra dimensione. Per la stagione invernale 2009/2010, Valtur suggerisce un’offerta straordinaria proponendo le strutture Valtur Family: Sestrière in Piemonte, Pila in Valle D’Aosta e Marilleva in Trentino.

L’offerta include, per tutti i Villaggi Neve, la quota dello skipass e della scuola sci dove saranno impartite ben 22 ore di lezione dai maestri della Scuola Italiana Sci. Coloro che non amano lo sci e vorranno invece dedicarsi ad altre attività, potranno richiedere la detrazione della quota sci e dello skipass.

Tutte le località, infatti, offrono l’opportunità di fare lunghe passeggiate ed escursioni sulla neve, ma possono rappresentare anche le mete preferite da chi vuole concedersi una pausa rilassante, lontano dallo stress della vita quotidiana.

I visitatori potranno infatti, tra le altre cose, scegliere di crogiolarsi al sole in assoluto relax contemplando panorami mozzafiato, o sostare nei bar e nei ristoranti o nei vari altri punti di ristoro dove potranno stringere nuove amicizie e partecipare alle numerose iniziative suggerite come appuntamenti di gioco, feste a tema, cabaret e rappresentazioni teatrali.

Le tariffe per gli adulti, partono da 782 euro a persona per una settimana di soggiorno con sistemazione in camera doppia e trattamento di pensione completa con bevande ai pasti e tutte le attività previste dalla Brochure Neve 2009\2010.

Perché aspettare allora? Valtur vi aspetta con occasioni irripetibili, per una vacanza da sogno che assicurerà divertimento e relax, ideale per tutti e particolarmente adatto alle famiglie.

Link: www.valtur.it |

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *