breaking news

L’Acquaviva, perla del Salento

agosto 12th, 2010 | by Red
L’Acquaviva, perla del Salento
Turismo per tutti
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

E’ ormai risaputo che la costa del Salento offre una smisurata quantità di spiagge e panorami rocciosi in grado di affascinare soprattutto chi per la prima volta si reca in questi posti per trascorrere le proprie vacanze nel Salento.

Lungo tutta la tratta costiera che si affaccia sull’Adriatico, percorribile mediante la strada litoranea e che da Porto Badisco scende giù fino a Santa Maria di Leuca, vi sono numerosi posti in cui oltre al colpo d’occhio offerto dagli sbalorditivi colori delle acque del mare, gli scogli e le rocce assumono una forma così insolita da apparire a prima vista come una scultura realizzata di proposito dall’uomo.

In realtà l’unico Artefice di siffatte bellezze è la natura, che per mezzo dell’azione erosiva dell’acqua del mare e del vento, è stata capace di conferire alla roccia forme e fattezze davvero caratteristiche.

Una delle località in particolare su cui vorremmo soffermarci è l’ Acquaviva, situata nella Marina di Marittima, lungo la tratta costiera tra Castro Marina e la Marina di Andrano.

Già percorrendo la strada litoranea è facile restare incantati dal verde posto sull’altura sovrastante la strada e che continua a stupirci anche lungo il percorso che conduce alla discesa al mare.

L’Acquaviva è un’insenatura naturale formatasi nella roccia. Presenta due differenti punti d’accesso: quello più conosciuto e praticato dai turisti conduce alla parte iniziale dell’insenatura ove però non è presente la sabbia, ma una roccia levigata su cui è possibile sdraiarsi per godere la tintarella sotto allo splendido sole del Salento. Durante il percorso si passa da una fitta e densa pineta che caratterizza la lussureggiante vegetazione che fa da cornice a questa piccola gola di circa duecento metri in cui penetra il mare.

Percorrendo invece circa 50 metri ancora, in direzione di Andrano, vi è un altro accesso a questa meravigliosa insenatura, sconosciuto ai più, ma che permette di contemplare dall’alto uno spettacolo della natura davvero di rara bellezza. Questo accesso consente di poter ammirare dall’alto le acque del mare e che riflettendo la luce del sole creano un gioco di luci e di colori che non possono certo passare inosservati.

Anche da questo punto di accesso si possono osservare pini, piante e rari tipi di arbusti tipici del Salento, che crescono spontanei persino sulle rocce.

Il passaggio giunge infine ad uno scoglio situato sul fianco sinistro dell’insenatura, lontano dalle fredde sorgenti d’acqua che sfociano in mare dalle rocce; qui l’acqua è meno fredda che nell’altra parte dell’insenatura, di conseguenza è più adatta a chi vuole fare un bagno meno “tonificante”.

Noi dello staff di SalentoBooking.net, da ottimi conoscitori del Salento, cerchiamo di proporvi le mete turistiche e le tappe più interessanti, con occhio particolare alle località un po’ meno famose ma che sappiano stupire e incantare anche il turista più scettico ed esigente.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *