breaking news

A febbraio a 33° sotto il sole sulle spiagge della Malaysia

febbraio 5th, 2009 | by Red
A febbraio a 33° sotto il sole sulle spiagge della Malaysia
Al mare
1
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Al largo delle coste della Malaysia (Malesia), quasi al confine con la Thailandia, emerge l’arcipelago delle isole Langkawi, in un tratto di mare dove le acque dell’Oceano Indiano si mescolano con quelle dello stretto della Malacca. Sono 99 isole ricoperte di foreste, punteggiate di grandi cascate e laghi, e circondate da acque color smeraldo e spiagge bianche ombreggiate da palme. Solo tre isole sono abitate e per questo rappresentano una delle mete privilegiate per quanti cercano in vacanza nuovi paradisi da scoprire, ancora lontani dal turismo di massa.

Punto di forza di Langkawi, oltre alla natura incontaminata, alle spiagge da sogno e al clima (in inverno le temperature si aggirano intorno ai 28-33 °C), è il fatto che tutti gli acquisti sono duty-free: per questo nei villaggi principali dell’isola si trovano “shopping centre” prestigiosi, a cominciare dal più noto di tutti, The Langkawi Fair Shopping Mall, che conta oltre 100 negozi, dove val la pena l’acquisto di profumi e liquori di marca! Shopping a parte, Kuah offre diversi hotel di alta categoria, ristoranti, pub e locali, cuore della vita notturna di Langkawi. Senza dimenticarsi delle famiglie in viaggio con bambini che non possono assolutamente perdere la visita all’Underwater World (orario: tutti i giorni, 10-18; ingresso: € 8, bambini € 6), un acquario che ospita più di 5.000 specie marine. Annoverato tra i più grandi del mondo, ricrea l’habitat naturale delle specie marine, come squali, mante, pinguini artici, foche e, ultima arrivata, anche  una gigantesca anaconda.

Langkawi offre la possibilità di scoprire spiagge incontaminate: tra le migliori Pantai Cenang, situata a circa 25 km da Kuah Town, Pantai Tengah, un chilometro di spiaggia lontana dal trambusto della vicina Pantai Cenang. E ancora Pantai Kok, ideale per gli amanti dello snorkeling: da qui è possibile partire alla scoperta di alcuni dei punti di maggiore interesse di Langkawi, affidandosi alle agenzie che organizzano escursioni. Da non perdere una passeggiata fino alle cascate Telaga lhjuh: la fatica di risalire i 600 scalini in pietra che si snodano all’interno della foresta è ripagata da un bagno rigenerante in una delle piscine naturali sotto getti di acqua limpida. Per i più pigri c’è invece la moderna Langkawi Cable Car, cabinovia che sale alle cascate e al picco Mat Cincang, dove si trova il famoso skybridge, un ponte sospeso panoramico.

Tra le altre spiagge da non perdere assolutamente ci sono Tanjung Rhu, sulla costa settentrionale: contornata da alti alberi di casuarina, durante la bassa marea offre la possibilità di un’emozionante passeggiata su una lingua di sabbia che emerge a malapena dall’acqua e si snoda sino alla rocciosa Punta Chabang. E ancora Pasir Hitam, con sabbia dalle tonalità scure dovute alla presenza di minerali dello stagno, Paretai Rhu, considerata a buon titolo la più bella di Langkawi, con sabbia dalle tonalità color albicocca, e l’isolata Datai. Langkawi ospita uno dei parchi marini migliori di tutta la Malesia: il Pulau Payar Marine Park conta un’abbondante varietà di pesci marini e fauna sottomarina, tanto da essere annoverato tra le migliori destinazioni sub di tutto il mondo (escursioni in barca con soste per lo snorkeling e pranzo a bordo da € 44 a pers). Per chi cerca vacanze esclusive, la scelta d’obbligo è l’isola di Redang, che emerge dalle acque del Mar Cinese lungo la costa orientale della Malaysia: promontori rocciosi che digradano dolcemente verso il mare sono il paesaggio tipico dell’isola, che si raggiunge dall’aeroporto di Terengganu, con una traversata in barca di circa un’ora. Questo incantevole posto è raggiungibile dall’Italia con voli della compagnia aerea Malaysia Air.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

One Comment

  1. ortis says:

    Questa si che sarebbe una vacanza indimenticabile, Natasha sei proprio una fonte inesauribile di idee eccellenti!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *