breaking news

Italiani recordman mondiali: cinquemila chilometri per un viaggio di nozze

settembre 30th, 2014 | by Red
Italiani recordman mondiali: cinquemila chilometri per un viaggio di nozze
#Sapevatelo
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Viaggio di nozze? Lontano da tutto e da tutti. E se per ora non è ancora possibile soggiornare sulla Luna, che almeno si arrivi dall’altro capo del mondo. Questo – parola più, parola meno – il ragionamento tipo delle coppie italiane che si apprestano a partire per la luna di miele. Lo si deduce da una statistica sul turismo – elaborata da Facebook Data Team – che ha preso spunto da Facebook check-in.

Ebbene: dai dati diffusi dal noto social network emerge che gli italiani sono vice campioni mondiali di viaggi a lungo raggio: mediamente i neo sposi in luna di miele coprono una distanza di circa cinquemila chilometri. Sul primo gradino del podio si piazzano i sudcoreani: se nei loro viaggi di nozze non fanno almeno seimila chilometri non sono contenti.

“I check-in – si legge sul sito web dell’Ansa – sono stati individuati sulla base di coppie che hanno segnalato su Facebook l’evento del proprio matrimonio e che hanno effettuato un check-in in una location differente entro le due settimane successive. Sono stati esclusi i check-in entro le 20 miglia dalla città di residenza”.

La meta ideale? Las Vegas, seguono a ruota Hawaii e Messico

Ma quali sono le mete più gettonate tra le coppie di tutto il mondo? Al primo posto c’è Las Vegas. In effetti nella scintillante città del Nevada, patria del gioco d’azzardo e dello shopping, non ci si annoia mai. Alzi la mano chi non conosce almeno una coppia che ha raccontato di essere stata lì in viaggio di nozze. Anche al secondo posto e al terzo posto ci sono altre due importanti località turistiche statunitensi: Lahaina e Honolulu, sulle isole Hawaii.

Quarta e quinta piazza per il Messico, con due invitanti realtà che affacciano sul Mar dei Caraibi. Parliamo naturalmente di Playa del Carmen (da dove si raggiungono con relativa facilità due affascinati siti Maya dello Yucatan: Chichen Itza e Tulum) e di Cancun, poco più a nord. Anche in questo caso il mix divertimento-mare- cultura è assicurato. E anche in queste due località la lingua italiana (insieme a quella locale e inglese, naturalmente) è tra le più parlate.

Completano la top ten dei viaggi di nozze da favola: Punta Cana (Repubblica Dominicana), Montego Bay (Giamaica), Antalya (Turchia), Castries (St. Lucia) e Gramado (Brasile). Insomma: per quella che, almeno sulla carta, è la vacanza più bella e romantica nella vita di una coppia non ci si fa mancare proprio nulla.

Dagli statunitensi “casalinghi” agli italiani “prezzemolini”: li trovi dappertutto

Ma le fughe d’amore, di quelle che permettono di tenere suoceri e scocciatori vari a debita distanza (più o meno cinquemila chilometri…), hanno un loro rovescio della medaglia: gira e rigira per il mondo, alla fine si va sempre a scegliere una località turistica piena zeppa di italiani.
Che magari, come voi, prima di partire hanno pensato: nel posto che abbiamo scelto non troveremo nessun connazionale. Il primo “ciao, anche voi italiani?” che sentirete nel più sperduto degli aeroporti, vi farà cambiare idea in tempo reale.

Forse anche per questo motivo gli statunitensi, maestri delle vacanze, sono diventati più “casalinghi” (e rassegnati) di noi italiani: se è vero che il 19% dei connazionali di Barak Obama sceglie una meta internazionale quando si tratta di partire per l’honey moon, è altrettanto vero che la maggior parte di loro decide di non allontanarsi troppo. La meta ideale? Le Hawaii naturalmente. Dove – c’è da scommetterci – troveranno tanti italiani ad accoglierli, con tanto di ghirlanda di fiori e cocktail da gustare in una noce di cocco.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *