breaking news

Mondiali di calcio 2014, ecco l’occasione giusta per godersi il Brasile

giugno 2nd, 2014 | by Red
Mondiali di calcio 2014, ecco l’occasione giusta per godersi il Brasile
Al mare
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Da sempre il Brasile è il sogno dei italiani con la valigia (per dirla con Beppe Severgnini). Ma quest’anno c’è un motivo in più per andare in vacanza in una terra che nell’immaginario collettivo evoca allegria, bellezza e tanto divertimento: i mondiali di calcio! Considerando che stiamo parlando dello sport più amato nel Bel Paese, è facile immaginare un vero e proprio esodo verso il Paese sudamericano.

Già li immaginiamo i calciofili incalliti mentre elencano alle loro mogli le attrazioni storiche, culturali e paesaggistiche del Brasile. Ovviamente non è nient’altro che un tentativo subdolo per mascherare il vero obiettivo della vacanza: tifare per gli Azzurri. E magari per sbirciare qualche bel “lato B” sulle spiagge.

Ma, a pensarci bene, questa può essere davvero l’occasione giusta per unire l’utile al dilettevole. Seguendo la squadra del ct Prandelli partita per partita, davvero si potrà gustare il Brasile e le sue mille sfaccettature. L’esordio dell’Italia, per la cronaca, è previsto per il 14 giugno. Si fa dunque ancora in tempo a rimediare un volo conveniente.

Se vuoi risparmiare tempo e denaro, cerca i tuoi voli Iberia e parti. Con la consapevolezza che almeno per una volta al resto della famiglia non dispiacerà sacrificare 90 minuti per vedere quei 22 tipi in mutande che rincorrono una palla. Aspetteranno con ansia il momento in cui quello strano signore vestito di nero fischierà tre volte: significa che è finita. E si può andare a godersi il Brasile.

La prima partita del girone D (Italia-Inghilterra), quella del 14 giugno, si gioca allo stadio Arena Amazonia di Manaus. Ebbene: stiamo parlando della città da cui partono migliaia e migliaia di ecoturisti per andare a visitare la foresta amazzonica.

La capitale dello stato di Amazonas, naturalmente nell’entroterra brasiliano, si è sviluppata intorno al fiume Rio Negro, a ridosso della confluenza con il maestoso Rio delle Amazzoni. Nei dintorni ci sono diversi parchi nazionali. Tra le attrazioni, a una manciata di chilometri dal centro, la spiaggia di Ponta Negra. Flora tipica dei paesaggi tropicali, cascate e gite in barca ti lasceranno senza fiato.

Ma ora smetti di fantasticare: prima prenota i tuoi voli Alitalia su Volagratis per arrivare in Brasile, poi ti organizzi per girare in lungo e in largo questo Paese sconfinato. Per la seconda partita della nostra nazionale, infatti, ci si sposterà sulla costa atlantica: all’Arena Pernambuco di Recife, il 20 giugno, l’Italia affronterà la Costa Rica.

La capitale dello stato di Pernambuco, grazie anche alle sue spiagge spettacolari, è una meta turistica gettonatissima. I suoi ponti e suoi monumenti hanno fatto guadagnare a questa località l’appellativo di “Venezia brasiliana”. Il centro storico è in effetti interessante.

I mercatini tradizionali, i musei, i giardini botanici e zoologici completano la visita alla città. Nelle vicinanze meritano assolutamente una visita le chiese barocche del centro storico di Olinda: è inserito nell’elenco dei bei Patrimonio dell’umanità tutelati dall’Unesco.

Terza e ultima tappa della fase a giorni (ma l’augurio è che l’Italia arrivi fino in fondo) è prevista il 24 giugno all’Estadio das Dunas di Natal: gli Azzurri affronteranno l’Uruguay. Si resta sull’Atlantico, ma si va a nord di Recife (e Olinda). La capitale del Rio Grande do Norte rappresenterà la giusta vendetta per quelle mogli costrette a vedersi tutte le partite del mondiale.

Natal, infatti, è ricca di centri commerciali modernissimi. Un vero e proprio “eden” per le maniache dello shopping. Naturalmente è il caso di approfittarne per andare a passare qualche ora sulle bellissime spiagge della costa. Non mancano i locali per il divertimento e ristoranti tipici, dove è d’obbligo fare un’abbondante scorpacciata di gamberi.

Già queste tre mete bastano da sole per regalarsi una vacanza spettacolare in Brasile. Ma è il caso di aggiungerne un’altra: Rio de Janeiro. Per due motivi. Il primo: il 13 luglio, al Maracana, si giocherà la finale dei Mondiali. L’augurio è che in questo celebre stadio ci siano i nostri azzurri ad alzare la coppa. Il secondo motivo: Rio una visita la merita a prescindere, direbbe Totò. E pazienza se l’Italia non giocherà la finale.

Un giro sulla spiaggia di Copacabana o alla volta della statua del Cristo Redentore (Corcovado) o del Pan de Azucar rappresentano qualcosa di più di una semplice consolazione: sei a Rio de Janeiro, bellezza. E non puoi fare altro che goderti questa realtà fino in fondo. Anzi, c’è ancora un’ultima cosa da fare: prenota i tuoi voli British Airways, altrimenti resti a casa. Arrivarci a nuoto, in Brasile, è impresa titanica. Soprattutto per gli “sportivi” da birra gelata e divano.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *