breaking news

Una visita a Torino fra arte e storia

ottobre 25th, 2010 | by Red
Una visita a Torino fra arte e storia
Arte & Cultura
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Torino fu un importante centro di comunicazione, passaggio obbligato per gli eserciti nell’età classica e nei primi secoli del Medio Evo, dominata dai Bizantini, Longobardi e dai francesi. Nel XV secolo, Torino cominciò ad assumere caratteristiche cittadine. La storia dell’Italia è molto legata a quella della Città. Ne fu, infatti, la capitale e sede del potere regio; ma anche luogo importante delle iniziative risorgimentali e liberali.

Oggi ha una sua Università, è sede di rilevanti iniziative editoriali ed è un centro industriale di notevole prestigio. Per chi non vuol perdersi niente di questa splendida città è sempre il momento giusto quello di prendere un volo per Torino ed il suo magnifico Barocco. La visita al “Barocco” può iniziare da Piazza Castello, cuore delle realizzazioni urbanistiche seicentesche. Il Palazzo Madama sorge al centro della piazza. La splendita facciata fu realizzata da Filippo Juvara. Il Palazzo è sede del Museo Civico d’Arte Antica. Il lato di fondo della Piazza è occupato dal Palazzo Reale, costruito tra il 1646 e il 1660.

Nel Duomo di Piazza San Giovanni si trova la sontuosa Cappella della Santa Sindone costruita dal Guarini. Nella Cappella è custodito il lenzuolo di lino che ha avvolto il corpo di Gesù Cristo al momento della sua sepoltura. Ancora in Piazza Castello si trova la Chiesa di San Lorenzo che rivela l’opera di un genio del Barocco, il Guarini. Tra le opere d’arte contenute nella chiesa vi sono: la scultura lignea raffigurante la Pietà di Giovanni Tamone e una Crocefissione di Andrea Pozzo. Da visitare vi sono pure la Chiesa del Corpus Domini, il Palazzo di Città, sede del Comune, la Cappella della Pia Congregazione dei Banchieri e Mercanti, la Chiesa della Visitazione, il celebre Santuario della Consolata, la Chiesa del Carmine, la Chiesa di Santa Teresa. Piazza San Carlo è l’ambiente meglio concepito e realizzato della città. Essa è delimitata da palazzi con portici. Alla Piazza fanno anche capo due chiese barocche: Santa Cristina e San Carlo. Da visitare vi è pure il Collegio dei Nobili che divenne sede del grande istituto culturale piemontese, l’Accademia delle Scenze. Attualmente ospita il museo Egizio e la Galleria Sabauda; Infine vi è il Palazzo Carignano, sede del Museo Nazionale del Risorgimento Italiano.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *