breaking news

Roma, la città eterna da vivere e capire

novembre 16th, 2010 | by Red
Roma, la città eterna da vivere e capire
Arte & Cultura
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

La città di Roma ebbe origine da un insediamento di pastori ed agricoltori sul Palatino, allargatosi agli altri colli circostanti. Infatti Roma si trova su sette colli che circondano il Tevere: Palatino, Quirinale, Viminale, Esquilino, Celio, Aventino e Capitolino. Per la creazione di Roma, fu necessaria la fusione di nuclei di abitanti, provenienti da stirpi diverse: Latini, Etruschi e Sabini. Discussa è l’etimologia del nome, ci sono molti dubbi sull’origine etrusca o latina di esso; Roma potrebbe significare la “città del fiume”, essendo sviluppata lungo il fiume Tevere, oppure la città dei Ruma, gentilizio etrusco. Il secolo II segna il periodo del massimo splendore di Roma antica, che si ritiene contasse allora più di un milione di abitanti divisi in 14 regioni poi divenuti i rioni medievali e moderni. E’ in questo periodo che l’imperatore Aureliano fece costruire una nuova cerchia di mura, di 18 km circa, che ancora oggi, dopo diciassette secoli, si conserva in gran parte intatta. Da quel periodo in poi iniziò la decadenza di Roma ed il conseguente spopolamento a causa dell’arresto dell’espansione economica e della malaria: Roma perse allora il suo rango di Capitale. Fu allora il periodo del dominio da parte della Chiesa cattolica ed all’arresto dell’attività edilizia civile si sostituirono i lavori per la costruzione di molte chiese: E’ questo lo scenario della Roma medievale. Un periodo di grande instabilità, dovuta alle numerose guerre e ai saccheggi che si susseguivano a ritmo serrato fino a far raggiungere a Roma il punto più basso nella sua storia millenaria (535-53). Ma con il successivo ritorno della pace, dal Rinascimento, le condizioni migliorarono e la città riuscì a rinascere; soprattutto grazie alla Chiesa, Roma ridivenne Capitale del mondo cattolico. Furono allora costruiti tutti i palazzi intorno al Vaticano e venne eretta la nuova basilica di San Pietro con conseguenti miglioramenti nell’urbanistica di tutta la città. Roma cambiò volto e divenne la meravigliosa città che ancora oggi tutti ci invidiano. Furono poi costruiti piazza Navona, nel Seicento, la scalinata di Trinità dei Monti e la fontana di Trevi, nel Settecento e tutti gli esempi di stupende ambientazioni urbanistiche. Durante il successivo periodo neoclassico vennero erette piazza del Popolo e la terrazza del Pincio ed iniziò l’espansione al di là delle mura Aureliane formando nuovi quartieri come San Giovanni, Ostiense, Salario, Nomentano, di Monteverde (Gianicolo), di Monte Mario e di Monte Sacro.
Roma da allora è fantastica. E’ stata la culla della cività occidentale e rimane tuttora il cuore del cattolicesimo, la “Città Eterna” è stata e rimane la Città per eccellenza. Pulsa un cuore dentro Roma, un cuore fatto di attività di tutti i tipi e di centri dove trascorrere il tempo libero. I “Romani de’ Roma” ed il clima aiutano l’atmosfera ed essere spesso festosa e piacevole a chi vuole vivere la città e non solo visitarla. La popolazione romana è molto giovane e dinamica, abituata alla frenesia di una grande città, non perde occasione per riscattarsi da una pesante giornata di lavoro o di studio uscendo la sera. Roma presenta tante meraviglie ed attrattive che è impossibile vederle ed amarle tutte al primo viaggio, per questo è una delle mete dove i turisti tornano più volentieri. La capitale è ottimamente collegata con snodi ferroviari e stradali. mentre per chi viene da più lontano fondamentale è l’apporto dei voli su Roma Fiumicino. Mentre lo scalo di Ciampino è quasi esclusivamente dedicato ai voli internazionali.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *