breaking news

Festa Major de la Mercè, a Barcellona l’estate chiude col botto

settembre 2nd, 2014 | by Red
Festa Major de la Mercè, a Barcellona l’estate chiude col botto
#Sapevatelo
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Se per i milanesi la festa più sentita è quella di Sant’Ambrogio, mentre i napoletani passano l’anno ad aspettare il miracolo della liquefazione del sangue di San Gennaro, per gli abitanti di Barcellona il momento più importante dell’anno è senza dubbio quello della Festa Major de la Mercè.

Nella vivace città spagnola è sempre festa, è vero. Ma alla fine di settembre con questa ricorrenza si va oltre ogni immaginazione. Ci sono tante feste nella festa e ai visitatori che si trovano qui in questo periodo resta solo da scegliere in che modo trascorrere le proprie giornate o, meglio, le nottate! Vengono organizzati tanti di quei festival che quasi si fa fatica a seguirli tutti. Certo è che tra arte, eventi culturali e spettacoli di varia natura, il divertimento è garantito.

Se hai qualche giorno libero alla fine di settembre (tra il 19 e il 24 del mese, per l’esattezza), concediti qualche giorno di svago in terra spagnola. La festa dura quasi una settimana. Se l’idea “te gusta”, se cerchi voli low cost barcellona, ti consigliamo il sito di volagratis: seleziona offerte davvero convenienti.

Vediamo, allora, cosa bolle in pentola in questo periodo. Questa ricorrenza, ufficializzata agli inizi del XX secolo, ha origini molto antiche e fa riferimento a una leggenda, risalente alla prima metà del XIII secolo, legata all’apparizione della Vergine che chiedeva di liberare i cristiani finiti nelle mani dei saraceni.

Ma fu solo alla fine del ‘600 che la Mare de Deu de la Mercè venne nominata Patrona della capitale catalana. Accadde quando la città fu invasa dalle cavallette e i fedeli, con le loro preghiere, si affidarono alla Vergine chiedendole di salvarli da quella terribile piaga.

Ogni giorno un festival, c’è solo l’imbarazzo della scelta

Oggi, aspetti religiosi a parte, questo è l’evento più atteso dagli abitanti di Barcellona e dai visitatori, perché si chiude alla grande l’estate con una marea di appuntamenti e festival di varia natura. Alcuni esempi? Oltre alle varie esposizioni di artisti, è possibile partecipare al festival dedicato agli artisti di strada con teatro, danza e musica. Oppure si può rivolgere lo sguardo all’insù e godersi il festival dei fuochi pirotecnici o ammirare mongolfiere e dirigibili che popolano il cielo in questi giorni.

E non finisce qui, perché c’è anche il festival della musica indipendente o, ancora, quello delle tradizioni, caratterizzato dalla presenza di personaggi in cartapesta e castelli dalle sembianze umane. In tutto questo, ci si può concedere qualche ora di “spacco” per visitare qualche museo o qualche altro luogo d’interesse della città.

Ma in questo caso, forse il periodo più indicato (almeno se si vuol risparmiare qualche spicciolo) è quello della settimana del 7 ottobre. Sulle Ramblas è di scena la Festa del Rosario, la patrona di uno dei viali più famosi al mondo.
Ebbene: è opportuno sapere che in questi giorni sono previste anche visite gratuite in alcuni musei presenti in questa zona della città. Tra i più gettonati c’è quello delle cere ma, soprattutto, quello dell’erotismo.

Si entra gratis anche a Palazzo Guell, progettato dal grande architetto Gaudì che con le sue opere – oggi Patrimonio dell’umanità dell’Unesco ha cambiato il volto (e la storia) di Barcellona.

Dalle feste di ottobre sulle Ramblas al festival del cinema fantasy di Sitges

Naturalmente il clima di festa che regna sulle Ramblas quotidianamente, agli inizi di ottobre raggiunge livelli ai limiti dell’incredibile. Altra festa di questo periodo, in Spagna, è quella dell’ispanicità, di scena il 12 ottobre. Ma nella capitale catalana non “tira” più di tanto.

Ha tuttavia i suoi vantaggi: essendo un giorno segnato in rosso sul calendario, si trovano i negozi aperti. Cambiano, però, gli orari dei musei. Tienilo a mente se stati pensando di partire. A tal proposito, se cerchi voli economici roma barcellona, qui trovi occasioni interessanti.

Se hai qualche giorno in più a disposizione e l’horror o il genere fantasy sono la tua passione, è giusto che tu sappia anche che a due passi da Barcellona è di scena il Festival internazionale del cinema fantastico della Catalogna: è considerato il più importante di questo genere a livello mondiale. Quest’anno è in programma dal 3 al 12 ottobre.

Tra le “chicche” del festival il “Sitges Zombie Walk”: si va a zonzo per questa località turistica travestiti da zombie. Se ti ci vedi anche tu a festeggiare un Halloween anticipato, cerca i tuoi voli Iberia e parti. Per divertirsi e staccare la spina è sempre il momento giusto. Soprattutto quando per la maggior parte delle persone le vacanze sono finite: c’è più gusto a far “rosicare” gli amici.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *