breaking news

In viaggio sul treno con l’amico animale

novembre 19th, 2008 | by Mod
In viaggio sul treno con l’amico animale
Animali al seguito
0
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Come accade in molti paesi esteri, dal 1° dicembre prossimo entreranno in vigore anche in Italia nuove norme che consentiranno di viaggiare in treno con i propri amici animali, ad esclusione delle razze ritenute pericolose. In particolare i cani di piccola taglia, i gatti e gli altri piccoli animali da compagnia saranno ammessi gratuitamente su tutti i treni nell’apposito trasportino.
I cani di qualunque taglia, muniti sempre di museruola e guinzaglio, saranno ammessi sui treni Ic Plus, Ic ed Espressi a pagamento, nell’ultimo scompartimento (negli ultimi sei posti delle carrozze a salone) dell’ultima carrozza di seconda classe. L’eventuale presenza contemporanea di cani «incompatibili» sarà, volta per volta, gestita dal personale di bordo, appositamente istruito.

Il posto di fronte al viaggiatore con il cane non sarà prenotabile da un altro cliente e diventa obbligatorio per tutti i cani ammessi al trasporto il certificato di iscrizione all’anagrafe canina.
Invece i cani reattivi, quelli appartenenti cioè a razze ritenute pericolose, non saranno ammessi a viaggiare.
Sui treni regionali, i cani di qualunque taglia muniti di museruola e guinzaglio, saranno ammessi, a pagamento, sulla piattaforma o vestibolo dell’ultima carrozza con la sola esclusione delle ore di punta del mattino, (tra le ore 7,00 e le 9,00) dei giorni feriali, salva diversa indicazione da parte della regione competente.

Sia i cani di qualunque taglia (a pagamento) che gli altri piccoli animali da compagnia (negli appositi contenitori e gratuitamente), saranno ammessi anche nelle carrozze cuccette e letto solo nel caso di disponibilità dell’intero compartimento.
Chiaramente le nuove norme non riguardano i cani guida per ciechi, ammessi gratuitamente su tutti i treni, senza vincoli.

Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on Twitter

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *